31 dic 2009

POST DI FINE ANNO:linguacce per il 2009





31 Dicembre 2009, primo pomeriggio, tempo di bilanci, di valutazioni , di promesse e di speranze. Questo vecchio e malandato anno sta per lasciare il posto a 12 mesi nuovi di zecca tutti da vivere e da scoprire. Un sospiro di sollievo lo tireremo un po' tutti credo, a mezzanotte, quando quest'anno così difficile sfumerà lasciandoci in compagnia dei ricordi e delle speranze per il futuro. Dovremmo fare una linguaccia collettiva al 2009, un anno dal sapore aspro a volte amaro:l'anno della crisi economica,degli ammortizzatori sociali, le macerie d'Abruzzo,l'anno dell' inspiegabile inabissamento dell'Airbus AirFrance, dei decreti anticrisi. E poi ancora: la morte di Michael Jackson, ben 2 colpi di stato, l'aggressione al nostro primo ministro, la paura della pandemia. Si, è stato un brutto anno e allora lasciamoci con l'augurio che il 2010, con le sue cifre tondeggianti e cicciottelle, ci porti una ventata di buon umore, salute e tanti successi!


Buon 2010 a tutti Voi dalla vostra Neverland.

28 dic 2009

L'Ordine della Giarrettiera


Fondato nel 1348 dal re Edoardo III come «società, compagnia e collegio di cavalieri»: The Most Noble Order of the Garter è il più antico ed elevato ordine cavalleresco del Regno Unito. L'ammissione è riservata a non più di 24 membri, la cui scelta è di competenza esclusiva del sovrano del Regno Unito che è il capo dell'Ordine.

Data l'esclusività dell'Ordine, esso viene conferito solo a personalità che si siano distinte per altissimi meriti nel servire il Regno Unito. Gli uomini sono conosciuti come Knight Companion, le donne Lady Companion. Come lo stesso nome suggerisce, lo stemma dell'Ordine è una giarrettiera che sormonta il motto Honi soit qui mal y pense (Sia vituperato chi ne pensa male). La Giarrettiera è indossata dai membri dell'Ordine durante le occasioni formali. Il motto Honi soit qui mal y pense è anche scritto sulla polena della nave ammiraglia Victory, protagonista della Battaglia di Trafalgar agli ordini di Horatio Nelson. Esistono varie leggende sull'origine del nome, la più diffusa racconta durante un ballo a corte, una Contessa di Salisbury perse una giarrettiera. Il re si chinò per raccoglierla e si offrì di aiutare la sua ospite a indossarla di nuovo e, uditi i bisbigli dei cortigiani, si alzò e disse loro in francese l'allora lingua di corte:Si vergogni chi pensa male di ciò, che divenne poi il motto dell'Ordine.

I paramenti cerimoniali di un cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera sono in gran parte quelli stabiliti in occasione dell'incoronazione di Giorgio IV nel 1821:

  • Mantello, originariamente di lana, di velluto dal XVI secolo. Originariamente viola, il mantello cambiò colore almeno 5 volte e infine divenne blu nautico. Lo scudo con la Croce di San Giorgio è cucito sulla spalla sinistra del mantello.
  • Cappello, di velluto nero con una penna bianca di struzzo e una nera di airone.
  • Collare d'oro,di 930 grammi, composto da nodi d'oro alternati a medaglioni smaltati raffiguranti una rosa dentro una giarrettiera. Ai tempi di Enrico VII le rose erano due, una bianca e una rossa. Attualmente la rosa è solo rossa.
  • Il George, medaglia smaltata raffigurante San Giorgio a cavallo che uccide il drago.
  • Giarrettiera: indossata al polpaccio sinistro dai cavalieri, e al braccio sinistro dalle signore durante le cerimonie. È una fascia di velluto con il motto Honni soit qui mal y pense scritto in lettere dorate.

I membri dell'Ordine si firmano, dopo il nome, con KG se uomini (Knight Companion) o con LG se donne (Lady Companion). Se essi possiedono più di un titolo, quello dell'Ordine della Giarrettiera ha la precedenza, eccezion fatta per Bt (Baronetto), VC (Croce di Vittoria) e GC (Croce di re Giorgio).

La cappella ufficiale dell'Ordine è quella di San Giorgio al Castello di Windsor. Dal 1948, per iniziativa di Giorgio VI, la cerimonia religiosa celebrativa è divenuta annuale, e si svolge in giugno. Essa viene di norma tenuta dal Prelato dell'Ordine.

01 dic 2009

Una stella per Freddie Mercury scesa su Feltham

Jer Bulsara, madre di Freddie Mercury, ha inaugurato, davanti a duemila persone, una "stella" in memoria del figlio. E' successo a Feltham, quartiere di Londra dal quale Freddie iniziò la sua scalata verso il successo. La signora Bulsara, insieme alla figlia Kashmira e da Brian May, ha tenuto un breve discorso in cui ha ricordato l'arrivo del figlio nel quartiere. Era il 1964, "Feltham fu il nostro primo approdo in Inghilterra, qui Freddie iniziò ad esplorare il suo futuro musicale - quando a Zanzibar iniziarono i problemi, ci mettemmo a pensare a dove andare e Freddie caldeggiava l'Inghilterra. Aveva letto libri e riviste e disse: 'Mamma, andiamo in Inghilterra'. Feltham fa parte del distretto di Hounslow, che si spinge sino all'aeroporto di Heathrow,il consigliere Paul Jabbal ha detto: "Freddie è stato un' icona, fu un leader e il primo asiatico a sfondare nel campo del rock. In quel periodo non era una cosa facile, ma lui ce l'ha fatta".