30 ago 2008

" La nuova Londra" il nuovo libro di Marco Niada



Si è tenuta ieri pomeriggio nella sala consiliare del comune di Forte dei Marmi la presentazione del libro " La nuova Londra" del giornalista-scrittore Marco Niada. Il libro racconta del ruolo della city che si è confermata in questi anni Capitale del XXI secolo. Il libro, la terza esperienza letteraria di Niada, ha ricevuto tra i molti commenti positivi anche il plauso del nuovo sindaco di Londra Boris Johnson:“Quando i romani sono arrivati qua, nel 40 d.C. Londra era una palude da cui affioravano isolotti di ghiaia e sabbia. Oggi è una metropoli di circa otto milioni di abitanti, vivace, sofisticata, spettacolare. A gettare le fondamenta di tutto questo sono stati i Romani: anche per questo li ammiro profondamente, così come ammiro la capitale italiana. Mi ha fatto molto piacere la definizione che dà Marco Liada della Londra contemporanea, 'la capitale del XXI secolo' così come mi ha molto interessato leggere delle sfide che deve affrontare. Niada racconta la mia città con precisione e con affetto. Raccomando dunque questo suo fantastico libro a tutti”.

27 ago 2008

LA NATIONAL GALLERY DI LONDRA


La National Gallery di Londra, è un museo fondato nel 1824, si trova a Trafalgar Square ed ospita una ricca collezione composta da più di 2.300 dipinti di varie epoche, dalla metà dal 1500 al secolo scorso. La collezione appartiene al popolo britannico e l'ingresso alla collezione principale permanente è gratuito, anche se talvolta è richiesto il pagamento di un biglietto per accedere ad alcune esposizioni speciali. ( Qui ci si chiede perchè per entrare agli Uffizi si sborzino svariati euro e perchè per sborsarli si debba fare ore di coda)
La collezione della National Gallery fu fondata quando il Governo del Regno Unito acquistò 36 dipinti dal banchiere John Julius Angerstein nel 1824. Dopo quella prima acquisizione il museo fu ampliato e migliorato soprattutto grazie all'opera dei suoi primi direttori, tra i quali si ricorda Sir Charles Lock Eastlake, e a donazioni da parte di privati, che a tutt'oggi rappresentano i due terzi della collezione. Il risultato è una collezione che annovera tra i propri pezzi un gran numero di opere molto importanti appartenenti a vari periodi artistici, dal primo Rinascimento al Post-impressionismo.
L'edificio che attualmente ospita il museo, sul lato nord di Trafalgar Square, è il terzo ad essere adibito a tale funzione e, come i suoi predecessori, è stato spesso ritenuto inadeguato. L'unica parte ad essere rimasta sostanzialmente inalterata della costruzione originale del 1832-1838 è la facciata progettata dall'architetto William Wilkins, mentre tutto il resto della struttura è stato un po' alla volta cambiato ed ampliato nel corso degli anni. Le modifiche più rilevanti sono dovute all'opera di Edward Middleton Barry e Robert Venturi. Attualmente il direttore è lo storico dell'arte Nicholas Penny. La National Gallery fu aperta al pubblico il 10 maggio 1824, ospitata nel palazzo di Angerstein al n.100 di Pall Mall. Ai dipinti del banchiere si aggiunsero nel 1826 quelli provenienti dalla collezione di Sir George Beaumont, il quale li aveva offerti alla nazione tre anni prima a condizione che venisse trovata una struttura adeguata ad ospitarli e, nel 1828 un lascito di altri 34 dipinti da parte del Reverendo William Holwell Carr. Inizialmente fu il Custode dei Dipinti, William Seguier, ad assumersi il compito di gestire la galleria, ma nel luglio 1824 parte di queste responsabilità furono assunte dal neo-formato consiglio di amministrazione.
La sede della National Gallery di Pall Mall era spesso sovraffollata di visitatori e per questo fonte di polemiche, inoltre le sue dimensioni davvero ridotte rispetto a quelle del Louvre di Parigi causavano imbarazzo a tutta la nazione. Un cedimento strutturale dell'edificio al n.100 costrinse il museo a trasferirsi per qualche tempo al n.105 sempre di Pall Mall. Nel 1832 si iniziò a costruire una nuova sede al posto delle vecchie scuderie reali nel quartiere di Charing Cross, su di un'area che nel decennio precedente era stata trasformata in Trafalgar Square; il progetto era a cura dell'architetto William Wilkins. Si trattava di una posizione importante nel contesto cittadino, descritta dal membro del consiglio di amministrazione Sir Robert Peel come " nel cuore di Londra" e facilmente raggiungibile da persone di tutte le classi sociali. Più tardi, nel decennio 1850, alcuni richiesero un ulteriore trasferimento, in parte a causa dell'eccessivo inquinamento del centro di Londra, in parte a causa di alcuni difetti di progettazione, ma alla fine si valutò che togliere la National Gallery da Trafalgar Square avrebbe significato rendere più difficile l'accesso al pubblico e il museo non venne più spostato. Il fulcro della National Gallery era rappresentato da dipinti di maestri italiani del XV e XVI secolo e per i primi trent'anni della sua esistenza gli amministratori si limitarono ad acquisire singole opere di artisti rinascimentali. Un'analisi piuttosto critica della gestione approntata dalla Camera dei Comuni nel 1851 suggerì che venisse nominato un direttore, la cui autorità prevalesse su quella dei consiglieri; la Regina Vittoria, il Principe Alberto e il Primo Ministro Lord John Russell scelsero per questo compito l'uomo che già ricopriva il ruolo di Custode dei Dipinti del museo, Sir Charles Lock Eastlake.
Il nuovo direttore preferiva invece i lavori di artisti del Primo Rinascimento, fino ad allora trascurate dalla politica di acquisizioni del museo, ma che lentamente stavano guadagnando consenso tra gli intenditori d'arte. Eastlake fece con cadenza annuale dei viaggi in Europa, e in particolare in Italia, per cercare dipinti adatti ad essere inseriti nella collezione. Complessivamente acquistò 148 dipinti all'estero e 46 in Gran Bretagna alla sua morte fu succceduto dall'amico William Boxall e dalla vedova Lady Eastlake.
Il terzo direttore, Sir Frederick William Burton, pose le basi per la collezione di opere del XVIII secolo e fece diverse straordinarie acquisizioni da collezioni private inglesi, tra cui Gli ambasciatori di Hans Holbein il Giovane. Un altro passo fondamentale per lo sviluppo del museo fu l'istituzione della National Gallery of British Art, detta sin da allora Tate Gallery, nel 1897. La decisione di affidare alla Tate i dipinti di artisti britannici nati dopo il 1790 permise alla National Gallery di liberarsi di varie opere sostanzialmente superflue della collezione, trattenendo però quelle di Hogarth, Turner e Constable. Dato poi che all'epoca la sede del museo si componeva di sole 15 stanze, lo sfoltimento si rivelò vantaggioso anche perché permise di esporre i dipinti in modo migliore e dedicando loro un'attenzione e una cura in precedenza non possibili.


Quando scoppiò la seconda guerra mondiale i dipinti furono trasportati per ragioni di sicurezza dapprima in varie località gallesi e quindi a Manod Quarry, nei pressi di Festiniog, nel Galles del nord. L'idea iniziale del direttore Kenneth Clark era di far trasportare i dipinti via nave in Canada ma ricevette un telegramma da Winston Churchill che diceva "nascondeteli in qualche grotta o cantina, ma nessun dipinto dovrà lasciare queste isole". Negli anni che seguirono la fine della guerra la acquisizioni per il museo si fecero via via più difficili perché le valutazioni per le opere dei maestri del passato erano cresciute ma le collezioni crebbero grazie a singoli privati continuarono a fornire il loro sostegno. Tra questi spicca anche Lord Sainsbury di Preston Candover e i suoi fratelli che effettuarono una donazione che permise la costruzione della cosiddetta Ala Sainsbury del museo.

26 ago 2008

LA STORIA DI LONDRA RACCONTATA DAGLI SCHELETRI



C'è una mostra decisamente insolita e suggestiva in corso a Londra fino al 28 settembre a cura della Wellcome. "Skeletons. London's buried bones" (Scheletri: le ossa sepolte di Londra) espone i resti di 26 londinesi, dall'eta' romana a quella vittoriana, provenienti dagli antichi cimiteri della citta' e ritrovati durante la costruzione di edifici e strade. Gli scheletri, alcuni color tabacco, altri di color avorio (ce n'e' uno verde rame, quello di una donna, ritrovato sotto la sede della zecca e contaminato dai sali di rame impiegati per il conio delle monete), sono esposti in bare di cristallo. Lo scheletro piu' giovane, appartiene a un feto di 5 mesi ritrovato in grembo alla madre, probabilmente alla prima gravidanza, vissuta tra il 1700 e il 1850 si ipotizza morta per un'infezione. C'e' anche un bambino tra i sei e i nove mesi morto di vaiolo, malattia comune nel diciassettesimo e diciottesimo secolo, che era stato chiuso in una bara di piombo per scongiurare il contagio. Allo stesso periodo viene fatto risalire lo scheletro di una ragazza morta a vent'anni di sifilide. La mostra è molto singolare, forse non è per stomaci delicati o per perssone facilmente suggestionabili, tantomeno per i bambini, io la considero comunque un modo ottimo per sdrammatizzare la morte.

LONDRA SOLO ANDATA TORNA ATTIVO


Il blog riapre i battenti !!


Le vacanze sono finite e non le ho passate a Londra ma a Parigi.

Commenti, impressioni immagini e aneddoti sulla capitale Francese saranno presto disponibili sul mio secondo blog: www.thehotspace.blogspot.com. VISITATELO!

Il blog riapre con un appello a tutti coloro che sono stati in vacanza a Londra, (non necessariamente di recente) scrivete le vostre opinioni sulla città, anche se non vi è piaciuta naturalmente.

Grazie!


02 ago 2008

EVENTI A LONDRA AGOSTO 2008

Agosto
The Great British Beer Festival 2008
5-9 agostoIl Great British Beer Festival torna quest'anno a Earls Court. Potrete trovare birre provenienti da tutto il Regno Unito e da ogni parte del mondo, ma anche cibo e divertimenti con una vasta scelta di sidri di pere e mele. Un'occasione da non perdere per chi ama i tradizionali vecchi festival britannici!Earls Court, Warwick Road, SW5Tel: +44 (0)20 7385 1200 http://www.camra.org.uk/
London Mela 2008
10 agosto (data a confermare)Il London Mela riunisce il meglio della cultura dell'Asia meridionale a Gunnersbury Park, Ealing. L'ingresso è gratuito e l'evento offre musica dal vivo, danza, film e moda oltre a bancarelle e una scelta di cibi e bevande da leccarsi i baffi.Gunnersbury Park, Popes Lane, Londra, W5http://www.ealing.gov.uk/
Carnevale di Notting Hill
24-25 agoOltre mezzo milione di persone si riversa nelle strade di Notting Hill nel West London per celebrare il carnevale di Notting Hill, uno dei festival di strada più grandi d'Europa. I fantastici carri allegorici arricchiscono l'area con migliaia di colori e gli impressionanti impianti audio sparano continuamente musica battente a tutto volume.Portobello Road Market e Golborne Road Market, 72 Tavistock Road, Londra, W11 Tel: +44 (0)20 7727 0072 http://www.nottinghillcarnival.biz/
Trafalgar Square Festival 2008
Agosto (date da confermare)Commissionato dal sindaco di Londra, il Trafalgar Square Festival accoglie i migliori artisti di strada britannici e internazionali. Turisti e londinesi potranno approfittare di 3 settimane di eventi culturali e spettacoli all'aperto gratuiti nella piazza centrale della capitale. Trafalgar Square, Londra, WC2NTel: +44 (0)20 7983 4813 http://www.london.gov.uk/
Cerimonie ufficiali
Cambio della guardia
Varie dateIl cambio della guardia della regina, accompagnato da bande militari, è una delle cerimonie regali più antiche e conosciute. Si svolge quasi tutti i giorni durante l'intero arco dell'anno. Per ulteriori dettagli, consultare la pagina dedicata al Cambio della guardia.
Cerimonia delle chiavi
La cerimonia della chiusura del cancello principale della Torre di Londra si ripete da 700 anni ogni sera alle 21:50 e viene eseguita dal Guardiano Capo della Torre accompagnato da una scorta di Guardie.
Per assistere alla cerimonia sono indispensabili i permessi che possono essere richiesti gratuitamente inviando una domanda scritta a: The Ceremony of the Keys, HM Tower of London, London EC3N 4AB. Ogni richiedente può ottenere un massimo di sette permessi. Indicate nome, data della visita, numero di persone, tutte le date alternative possibili e spedite in busta preindirizzata e affrancata. Se effettuate la richiesta dall'estero, includete "buoni risposta internazionali" per coprire le spese postali di ritorno.
Saluto Delle Armi
I saluti delle armi hanno luogo ogni anno per le seguenti ricorrenze: 6 febbraio Anniversario della Successione al Trono 21 aprile Compleanno della Regina 2 giugno Anniversario dell'Incoronazione 10 giugno Compleanno del Duca di Edimburgo
Di domenica non viene sparato alcun colpo di cannone, se qualcuna di queste date cade di domenica, la cerimonia viene spostata al giorno successivo. 41 colpi di cannone vengono sparati dalla King’s Troop, Royal Horse Artillery al 1200 di Hyde Park (di fronte all'Hotel Dorchester). 62 colpi di cannone vengono sparati dalla Honourable Artillery Company al 1300 della Torre di Londra su London Wharf.
I colpi di cannone vengono sparati anche in occasione della cerimonia del Trooping the Colour e dell’Apertura del Parlamento.